Nido Integrato

Il nido integrato prevede la presenza di massimo 32 bambini (più il 20%) suddivisi in lattanti-divezzi. Il rapporto educatrice-bambino, in base all’età, è di 6-8 bambini.

L’attività si sviluppa su 5 giorni settimanali, dal lunedì al venerdì con il seguente orario: entrata 7.30/8.45 – uscita part time 13.00, uscita full time 15.45/16.00 con la possibilità del prolungato fino alle 18.00. La frequenza al nido è importante che sia il più possibile costante e continuativa: in questo modo il bambino può ritrovare ritmi regolari per poter vivere felicemente questa nuova esperienza.

Il nido inizia la sua attività i primi di settembre e termina alla fine di luglio (valutabili altre richieste per periodi diversi). Per quanto riguarda i giorni di vacanza è fatto riferimento al calendario scolastico regionale in vigore e analogo alla scuola dell’infanzia.

Gli spazi educativi del nido, considerati nel loro insieme e nello specifico, sono tesi a garantire la continuità affettiva e la diversità con l’ambiente famigliare e la diversità conoscitiva offerta da più stimoli, per far emergere ed evolvere le potenzialità di crescita di ogni bambino. Il bambino al suo ingresso al nido, si inserisce in un gruppo di coetanei e di adulti che resteranno con lui fino al passaggio alla scuola dell’infanzia. Gli ambienti sono pensati per favorire la curiosità e rispondere ai bisogni di relazione e di scoperta dei bambini nei diversi luoghi: luogo morbido, macrostruttura per il movimento, luogo scoperte, luogo primi passi, luogo della “casetta”, luogo “albero sonoro”,luogo della biblioteca e luogo euristico.

 

Abbiamo inoltre lo spazio per il riposo, spazio bagno, spazio sala da pranzo, corridoio con armadietti per il cambio entrata – uscita, spogliatoio e servizi per il personale, giardino esterno attrezzato.

 

 

Altri spazi in uso comune con la scuola dell’infanzia: cucina, dispensa, sala per pratica psicomotoria, salone per giochi motori, direzione.

Inserimento

È un periodo necessario al bambino, ai genitori e agli educatori per ambientarsi nella nuova situazione comunicativo-relazionale che si va creando a seguito dell’entrata al nido.

Nei primi giorni di frequenza il bambino, seguito da un genitore, limita la sua permanenza al nido ad un tempo breve, trascorso in parte assieme a mamma e papà e in parte con la sua educatrice.

Questo tempo si dilaterà gradualmente e con il passare dei giorni i genitori si allontaneranno per periodi via via più lunghi.

La fase dell’inserimento si conclude quando il bambino dimostra, attraverso il suo comportamento, di sentirsi a suo agio nel nido e cioè di aver raggiunto un buon grado di sicurezza.

La durata dell’inserimento è concordata con le educatrici a seconda del modo di reagire e di adattarsi proprio di ogni bambino. In questo periodo è dunque preziosa, anzi indispensabile, la più stretta collaborazione tra le educatrici e la famiglia.

I genitori posso approfittare di questi momenti per esprimere liberamente le loro richieste e anche i loro dubbi, potendo contare sulla professionalità e sull’esperienza del personale.

Alimentazione

Il nostro programma alimentare è approvato dal dipartimento di prevenzione medico dell’ASL di Vicenza e si suddivide in un menù estivo e un menù invernale. Uno dei punti di forza della nostra scuola è proprio la cucina interna dove vengono accuratamente preparate le varie pietanze, grazie alla professionalità e alla comprovata esperienza della nostra cuoca. Gli ingredienti sono freschi e di qualità…e quando disponibili vengono utilizzate anche le verdure del nostro orto, gestito e curato dai nostri bimbi con il supporto di qualche nonno speciale.

Particolare attenzione viene data alle “diete speciali” sia per motivi di salute per le quali viene richiesto un certificato medico (allergie, intolleranze alimentari, celiachie …) sia per motivi etnico-religiosi e-o culturali.

NOTA DOLCE…I COMPLEANNI: è consuetudine della nostra cuoca preparare un fantastico dolce da forno per i compleanni dei nostri bimbi. Per altre ricorrenze sono ammessi solo prodotti confezionati.

MENU 2019 2020

Accreditamento

Il Nido Integrato ha ottenuto l’Accreditamento Istituzionale, ai sensi dell’art. 16 c. 2 della LR 22/2002

ed è struttura di Qualità accreditata con valutazione 96/100.

Al fine di consentire una risposta concreta alle aspettative, viene richiesta la collaborazione dei genitori, segnalando alle insegnanti eventuali esigenze particolari e/o proposte di miglioramento. Durante l’anno scolastico verrà consegnato a casa un questionario per la verifica statistica dei risultati raggiunti.

 

ATTIVITA’ E PROGETTI

ORARI E RETTE

DOCUMENTI

GALLERY

Scarica la dispensa dell’Anno Scolastico 2019-2020:

dispensa Nido 2019 2020

dispensa Nido_EN 2019 2020_A

 

BONUS NIDO 2020
La circolare Inps numero 27 del 14 febbraio scorso chiarisce come funziona il bonus nido, gli importi per il 2020 e come richiederlo.
Il contributo economico riservato alle famiglie con bambini che frequentano un asilo nido, erogabile per un massimo di 3 anni, da quest’anno potrà raggiungere la cifra di 3000 euro. Si tratta di importi variabili in base all’Isee.
Con la circolare, l’Inps illustra le novità introdotte dall’articolo 1, comma 343, della legge n. 160/2019, e spiega quali sono le modalità di presentazione delle relative domande di accesso per l’anno 2020.
Ecco il dettaglio degli importi a seconda dell’Isee della famiglia:
Con Isee inferiore a 25.000 euro, il bonus annuo è di 3.000 euro.
Con Isee compreso tra 25.000 e 40.000 euro, il bonus annuo è di 2.500 euro.
Con Isee superiore ai 40.000 euro, il bonus annuo è di 1.500 euro.
Qualora il bambino frequentasse l’asilo per meno di 11 mesi, riceverà l’assegno mensile solo per il periodo in cui ha usufruito del servizio.
A CHI SPETTA. La domanda per il contributo può essere presentata dal genitore del minore nato o adottato per:
a) pagamento di rette relative alla frequenza di asili nido pubblici e privati autorizzati;
b) utilizzo di forme di supporto presso la propria abitazione a favore di bambini, al di sotto dei tre anni, affetti da gravi patologie croniche.
COME RICHIEDERE IL BONUS PER L’ANNO 2020. La domanda va presentata, corredata con la documentazione, esclusivamente in via telematica attraverso uno dei seguenti canali:
– WEB – tramite il servizio on line dedicato accessibile direttamente dal cittadino in possesso di un PIN INPS dispositivo, di una identità SPID o di una Carta Nazionale dei Servizi (CNS) per l’accesso ai servizi telematizzati dell’Istituto;
– Contact Center multicanale – chiamando da telefono fisso il numero verde gratuito 803 164 o da telefono cellulare il numero 06 164164, a pagamento in base al piano tariffario del gestore telefonico, se in possesso di PIN;
– Patronati – attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi, anche se non in possesso di PIN.